Marketing in Macelleria: scopri il tuo nuovo asso nella manica!

Bancone Macelleria

Marketing in Macelleria: scopri il tuo nuovo asso nella manica!

Lavorare in una macelleria nel 2020 può non essere il più facile dei compiti. I concorrenti sono tanti ed il percorso verso il successo può diventare lungo e tortuoso. Ma ad ogni problema corrisponde una soluzione! Un macellaio oggi può contare infatti su un alleato: il marketing. E se pensi a un mondo astratto fatto di previsioni economiche e dati incomprensibili, sappi che ti stai sbagliando. Il marketing in macelleria può avere un’applicazione concreta e portare a risultati ancora più concreti. Proprio come ha dimostrato il nuovo partner di Accademia Macelleria Italiana, Professione Macellaio. Abbiamo intervistato il fondatore Walter Pierucci per scoprire quanto il marketing può esserci d’aiuto

Com’è nata l’idea di creare “Professione Macellaio?”

“Come tanti macellai anche io ho provato il grande salto, aprendo un mio negozio a Rimini nel 2007. Ero giovane e, come macellaio, molto bravo. L’inizio fu fantastico e iniziai a guadagnare tanto senza alcun problema. Poi la crisi del 2010 mise in ginocchio l’economia e dall’anno successivo iniziai ad avere un calo della clientela, causa anche di un paio di negozi concorrenti che abbassarono i prezzi facendomi una concorrenza spietata.

Il marketing in quel periodo per me era un mondo sconosciuto e non avevo nessun valido aiuto al mio fianco che mi consigliasse cosa fare per ottenere più clienti e più guadagno. Scelsi così la via sbagliata: abbassai anch’io i prezzi per rendermi concorrenziale con i miei competitor. Fu l’inizio della mia fine, ora dopo anni di studio lo so. Avevo svalutato i miei prodotti e avevo attirato in negozio solo clienti di basso profilo, quelli alla ricerca continua di offerte.

Così nel 2015 scelsi di chiudere la mia attività che non mi rendeva più gli stessi guadagni che facevo in principio. Fu una scelta dolorosa. Nel 2016 iniziai a lavorare in un’altra macelleria e in estate incontrai al mare un mio amico, direttore marketing di un parco divertimenti molto noto in Italia. Fu lui quell’estate ad aprire il vaso di Pandora del marketing spiegando i miei errori passati e come fare per formarmi per affrontare le sfide future. Tutto ciò che di lì in poi ho imparato l’ho applicato presso la macelleria dove lavoravo, incrementando il lavoro fino al 20% annuo.Nel 2018 dopo i tanti successi in macelleria e l’apertura di un terzo negozio, ho avuto l’idea di insegnare e formare i macellai sul marketing. Nacque così l’idea di Professione Macellaio. Tutt’ora con i miei studenti stiamo riscontrando un vero e proprio successo.”

Logo Professione Macellaio

Perché prima di aprire una macelleria è importante pensare al marketing?

“Il marketing è la base per sviluppare l’idea sulla quale fondare la macelleria. Prima di aprire un negozio ci sono delle valutazioni importanti da prendere in considerazione. Chi è la concorrenza, cosa vende, come vende, che clientela ha, cosa dicono, quali canali lasciano scoperti. Conoscendo questi elementi possiamo studiare un piano d’attacco per impadronirci di una parola o un elemento sul mercato cittadino ed essere riconosciuti con facilità dai clienti.”

Che consigli darebbe a chi ha già un’attività, ma vorrebbe migliorarla?

“Per prima cosa rendersi differenti. Il macellaio deve imparare a valutare come si muove la concorrenza sul mercato e agire in modo diverso. Ma non è sufficiente. Infatti, non sempre basta per creare un marchio di valore ma serve un vero e proprio piano business su cui lavorare. Ogni realtà va migliorata in un modo unico e per far questo ho elaborato un metodo di lavoro per far uscire l’unicità del macellaio.”

Quali sono le difficoltà che incontrano più spesso i macellai che si rivolgono a lei?

“La volontà di crescere e formarsi per aumentare le proprie competenze e i profitti del negozio. Molti hanno capito che al giorno d’oggi essere solo un bravo macellaio non è più sufficiente ma devi essere anche un bravo imprenditore, pronto a far fronte alla miriade di sfide che il mercato ci mette a confronto.”

Cosa consiglia di fare se un Macellaio si trova a dover affrontare un nuovo concorrente?

“Se un macellaio si trova in difficoltà per l’arrivo di un nuovo concorrente significa che non ha un posizionamento di mercato efficace e con ogni probabilità ha applicato poco e male le strategie di marketing a propria disposizione. Per prima cosa ai miei studenti insegno come deve distinguersi sul mercato per essere visibile e riconosciuto dai clienti per fronte alla tanta concorrenza. Con un piano marketing, un business plan e un bravo macellaio si possono fare grandi progetti e metter in pratica i propri sogni.”

Insomma, il marketing può essere d’aiuto sia se hai già la tua attività, sia se vorresti aprirla e partire con il piede giusto. E per questo percorso, quale scelta migliore se non quella di affidarsi a chi già si è trovato ad affrontare – e superare – certe sfide. Proprio per questo, come Accademia Macelleria Italiana, abbiamo scelto di dar via a questa partnership e migliorare ulteriormente la nostra offerta formativa. Puoi seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social per vedere tutti i prossimi aggiornamenti in merito e non perdere l’occasione per migliorare ancora di più!

A presto,

Enrico Conti


Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!

WhatsApp chat