La Carne battuta a Coltello tra la tradizione e l’innovazione di Batty

Tartare con carne battuta a coltello

La Carne battuta a Coltello tra la tradizione e l’innovazione di Batty

La carne battuta a coltello fa parte della nostra cucina ed è utilizzata per preparare piatti gustosi come la famosa tartare. La sua preparazione richiede specificatamente l’uso del coltello e non del tritacarne, ma c’è una macchina che possiamo usare per rendere tutto più semplice. Infatti, oltre alla procedura tradizionale, vedremo insieme delle sorprendenti novità che arrivano da Batty.

Tartare con carne battuta a coltello

Come e perché si batte la carne a coltello

La carne viene battuta a coltello perché questo procedimento presenta un importante lato positivo. La lavorazione a coltello, infatti, permette innanzitutto di ottenere la consistenza che si desidera per il nostro piatto finale. Un secondo importante vantaggio è quello di mantenere la carne alla stessa temperatura, cosa che non avverrebbe se si utilizzasse un tritacarne. Riuscire a tenere la stessa temperatura è importante perché permette di non alterare i valori nutrizionali della carne.
Lavorando con la carne cruda, è tuttavia importante prendere alcuni accorgimenti. Occorre infatti fare molta attenzione al tagliere e al coltello che si utilizzano. Dobbiamo infatti lavare accuratamente gli strumenti prima di battere la carne. Il coltello, inoltre, non deve essere lo stesso utilizzato per altri tipi di carne per essere sicuri di evitare cross-contaminazioni.

La carne battuta a coltello…con una macchina ad hoc!

Normalmente quando si pensa alla carne battuta a coltello, ci viene in mente un lavoro manuale e magari anche faticoso per chi se ne occupa…ma cosa succede se si trova una macchina in grado di svolgere questo compito senza compromettere la qualità del prodotto? Succede che la vita del macellaio si semplifica, com’è successo proprio grazie a Batty. Ne abbiamo parlato con Diego Armando, responsabile dell’azienda, che ci ha spiegato come siamo arrivati alla produzione di questa macchina e quali sono i vantaggi nell’utilizzarla.

Batty macchina per carne battuta a coltello

Un’avventura che inizia nel 2013

Come ci viene raccontato, la storia di Batty “inizia a fine 2013 a Cuneo, con un brevetto registrato per questa attrezzatura che batte la carne a coltello. Da lì, inizia l’avventura: ho preparato un prototipo, ho cercato referenze in giro e ho iniziato a partecipare alle fiere e a raccogliere contatti per costruire una rete commerciale. Le vendite sono state rilevanti soprattutto nel nord Italia e proprio grazie a loro c’è stata la possibilità di investire per migliorare ulteriormente l’attrezzatura. Nei primi anni come azienda ci siamo concentrati a risolvere tutti gli aspetti tecnici, per proporre sul mercato un’attrezzatura adeguata.”

Ma come funziona Batty? 

Batty si basa su due coltelli che battono alternativamente su un piatto, evitando al macellaio lo sforzo di dover battere la carne manualmente. Il lavoro è identico a quello fatto a mano: la carne non si surriscalda e i tagli sono netti. La capienza della macchina è di circa un chilo. Impiega circa un minuto e mezzo/due minuti per battere la carne e si ferma da sola quando il processo è finito.”

E che vantaggi porta ai macellai che la utilizzano?

Batty porta dei notevoli vantaggi per i macellai perché mentre la macchina svolge il suo lavoro di battitura il macellaio può occuparsi dei clienti o di altre preparazioni. Il prodotto finito è uguale a quello fatto a mano, ma si risparmiano tempo e fatica. Un altro aspetto importante è il design: la macchina è leggera, perfetta per il retro banco. Batty consente infine di battere anche il pesce e le verdure. Può essere utilizzata anche per condire la tartare nel momento stesso in cui si batte la carne, grazie a uno spazio apposito per contenere i liquidi. Il macellaio deve solo caricare la macchina, darle l’avvio e scaricarla a lavorazione finita.”

Quali sono i progetti per il futuro?

“Gli sforzi per il futuro saranno orientati prevalentemente a migliorare il lato commerciale del prodotto. Useremo gli ultimi mesi del 2020 per raffinare e perfezionare tutti gli aspetti della macchina, per poterla poi promuovere ulteriormente nel mercato dal prossimo anno.”

Siamo davanti una macchina da tenere d’occhio per tutti i macellai! Consente di ottimizzare tempo ed energia, senza mai ridurre la qualità del prodotto offerto al cliente finale. Se sei già un professionista, magari puoi pensare a Batty per il prossimo investimento nella tua macelleria. Se invece non sei ancora esperto, ma vorresti diventarlo, puoi dare un’occhiata ai corsi offerti da Accademia Macelleria Italiana!

A presto, 
Enrico Conti


Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!

WhatsApp chat