Con l’arrivo del caldo preferisci la carne cruda? Non è consigliato, ecco perché.

tartara di carne cruda

Con l’arrivo del caldo preferisci la carne cruda? Non è consigliato, ecco perché.

Anche tu con l’arrivo del caldo preferisci consumare deliziose tartare di carne cruda piuttosto che metterti davanti ai fornelli?

È comprensibile! Ecco perché oggi ti spiego come mangiare carne cruda in modo sicuro.

LA CARNE CRUDA FA MALE?

La carne cruda è ormai in voga da qualche anno, sia perché rappresenta una novità e si contrappone all’utilizzo tradizionale della carne, sia perché è ormai molto presente su blog di cucina, canali culinari e ricettari di chef famosi.

Andiamo però alla questione principale: consumare carne cruda fa male?

Se non sai come farlo e non ti informi a riguardo, sì!

Ti consiglio quindi di non consumare carne cruda se prima non finisci di leggere questo articolo.

CARNI CHE NON SI POSSONO CONSUMARE CRUDE

Innanzitutto, partiamo da quelle carni che proprio non possono essere consumate crude.

Parliamo di carni bianche come quelle del pollo e del maiale.

Questo perché, pollo e maiale sono portatori di parassiti, batteri e virus vari!

Microrganismi patogeni che possono far insorgere diverse patologie pericolose per l’uomo.

Avrai probabilmente già sentito quanto sia sconsigliato il consumo di carni crude alle donne in stato di gravidanza.

Quindi, se con il caldo detesti stare davanti ai fornelli e vuoi consumare carni crude, sappi che non puoi optare per pollo e maiale.

I pericoli che abbiamo appena descritto non riguardo solo la carne propriamente cruda ma anche quella mal cotta. Le cotture devono essere efficaci e complete.

Chiarito questo importante punto, andiamo a vedere quali sono invece i tagli che si prestano perfettamente a tartare e simili.

Carne di manzo: perfetta se ami consumare la carne cruda

Dal titolo avrai già capito la carne perfetta per le tue ricette a base di carne cruda: il manzo.

Per manzo si intende un bovino castrato dell’età di 3/4 anni.

Questo animale ci offre delle ottime carni da più punti di vista: non solo può essere consumata cruda, ma conserva sempre la sua morbidezza e succosità grazie alla presenza di grasso ed alla tenera età.

Non solo! Si tratta di una fonte di proteine ad alto valore biologico: le proteine della carne sono infatti le più complete, indispensabili per la salute.

Fa bene consumarne quindi anche in ottica salutista.

Ma in che modo possiamo consumarla cruda? Scopriamolo!

Caratteristiche che la carne deve avere se vuoi mangiarla cruda

Se vuoi mangiare il manzo crudo, è indispensabile che la carne che acquisti sia freschissima e di alta qualità!

È vero che il manzo si presta a questa preparazione, ma è ovvio che deve essere carne derivante da un manzo in salute, e che sia stata conservata nel migliore dei modi.

Quindi, quali sono le caratteristiche che ci aiutano a riconoscere della buona carne?

  • Il colore, la carne deve infatti presentarsi di un rosso vivo, non deve risultare grigiastra.
  • Morbidezza, se la carne è ben morbida e le sue fibre ancora elastiche, ti trovi davanti a carne di qualità.
  • Odore, naturalmente un pezzo di carne che inizia ad emanare cattivi odori, non è un pezzo di carne fresca.

E infine, vai da un macellaio di fiducia! Eh si, è consigliabile che tu ti rivolga ad un macellaio fidato, piuttosto che acquistare in supermercati e simili.

Quali sono i migliori tagli?

I migliori tagli che si trovano alla base delle ricette che prevedono la carne cruda sono fesa, girello e noce.

Dei tagli magri che provengono dalla coscia dell’animale.

Il girello ad esempio, è il protagonista del carpaccio all’Albese, una ricetta piemontese molto famosa ed apprezzata!

Vantaggi del consumo della carne cruda

Se vengono rispettate tutte le condizioni preventive e igieniche di cui abbiamo finora parlato, e vengono quindi minimizzati i rischi, il consumo di carne cruda porta anche dei vantaggi rispetto alla carne cotta.

La carne cruda infatti conserva tutte le sue proprietà alimentari, che vengono invece parzialmente perse con la cottura.

Si parla quindi di un maggior apporto di acqua, sali minerali, ferro, potassio, sodio, magnesio e numerose vitamine.

Inoltre si scioglie in bocca ed è molto saporita.

Tuttavia viene digerita con più difficoltà anche se talvolta durante le preparazioni vengono aggiunti prodotti che compensino questa difficoltà ed arricchiscano il gusto, come ad esempio, il limone.

La carne cruda si può conservare?

Quando si preparano piatti a base di carne cruda, è bene consumarli più o meno nell’immediato.

Conservare un piatto già lavorato e condito non è come conservare in frigo una normale fettina!

Quindi anche qui, ci sono delle precise accortezze a cui sottostare se si vogliono minimizzare i rischi e gustare squisite tartare in tutta tranquillità.

Bene, abbiamo affrontato i punti più importanti del consumo della carne cruda e le cose che devi assolutamente sapere se vuoi preparare qualche piatto particolare in modo consapevole.

Per altri articoli utili, visita il nostro blog per leggerne altri!

Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!

WhatsApp chat