Mattia Sardi, passione per la sua terra

Taglio Fiorentina

Mattia Sardi, passione per la sua terra

Oggi intervistiamo Mattia, 22 anni Toscano, che ha da poco terminato il corso Macellaio Tradizionale.

Quali sono le tue esperienze Mattia, da che settore provieni?

“Sono sempre stato attivo, ho lavorato nei centri estivi per bambini, ho fatto il cameriere, ma la mia grande passione resta la terra, gli animali ,la carne.”

Dicci di più…

“Mi è sempre piaciuta l’agricoltura e il territorio, ho fatto l’operaio agricolo, gestivo la coltivazione, e l’allevamento nelle aziende dove lavoravo. “

 

Cosa facevi prima di fare il corso ?

“Ho lavorato in vigna dove legavo le viti, facevo potature e trattamenti con i trattori , e mi ho collaborato  alla raccolta, alla svinatura in cantina  e all’imbottigliamento.”

Caspita, una bella passione la tua, in cosa consiste la svinatura?

“E’ il momento in cui si va a togliere il vino fermentato dai grandi tini e si mette nelle barrique per almeno 2 o 3 anni poi imbottiglia per invecchiare (in barrique) , la paragono alla frollatura per la carne!”

Interessante!

Che titolo di studio hai?

“Sono perito agrario e una volta diplomato ho subito iniziato a lavorare nelle campagne locali, ma mi sentivo limitato perché mi mancava la parte della lavorazione della carne…”

E che cosa ti ha affascinato del mondo della carne?

“Il disosso, perché dopo aver allevato per bene una bestia mi dispiaceva non sapere come fare a sfruttarla e ritrovarmi magari a sprecarne tanta…Col pollame più o meno non ero malaccio, ma il bovino per me era un mistero!

A lungo termine vorrei aprire, una mia azienda agricola da inserirci spaccio di carne e agricoltura per ora sono giovane e voglio prima fare esperienza. “

 A cosa ti è servito il corso ?

 

“Il mio problema era che non sapevo da dove cominciare perché non esistono scuole pratiche statali né private che ti insegnino nella pratica come fare, come iniziare…Così quando ho trovato Accadema ho capito che poteva essere la possibilità che cercavo!”

Che cosa ti è piaciuto di più?

“Capire dove stanno le sfesature dei pezzi del manzo, i vari pezzi e le infinite trasformazioni che si ottengono da un pezzo di carne mentre si va a trasformarlo per venderlo in modo migliore e a un prezzo migliore. Ora in poche ore riesco a disossare un bovino da solo e con un po’ di pazienza posso lavorarlo e tagliarlo tutto. “

Lo consiglieresti a qualcuno?

“Consiglierei il corso perché è veramente professionale, si mette le mani nel mestiere ci insegna tante cose e si riesce trovare un lavoro.”

Hai già trovato lavoro?

“Sì lavorerò al SuperFrescato, proprio vicino a casa mia!”

Com’è stato tornare a imparare dopo alcuni anni?

“L’Accademia non è una scuola come si intende fuori ,dove si studia ai banchi e si viene interrogati, ma un laboratorio dove SI FA, si lavora di buona volontà fin dal primo giorno, ci si sporca! I docenti sono sempre pronti ad aiutarti e consigliarti su tutto, sempre molto professionali.”

Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!

WhatsApp chat