Nuova professionalità in macelleria nella terra Siciliana

Macelleria: passione e formazione

Nuova professionalità in macelleria nella terra Siciliana

Oggi dalla mia macelleria voglio raccontarvi una storia semplice quanto basta, oltre che altrettanto vera e piena di successi. Una storia fatta di storia, passione e formazione…in terra di Sicilia. Ho deciso di portarvi metaforicamente in questa terra meravigliosa, che offre da sempre prodotti fantastici come retaggio culturale di un passato fatto di incroci di razze, persone, culture….e sapori.

Infatti, dalle carni alla brace alle braciole alla Messinese, dal barbecue alla polpetta rivisitata in mille modi…alla base dei piatti tipici siciliani c’è spesso la carne.

In questa terra non sorprende quindi che il mestiere di macellaio continui a rappresentare un importante pernio economico e sociale, soprattutto nei piccoli paesi. Questo rende più semplice il tramandarsi dei sapori, delle tradizioni, dei piatti, della storia e della cultura gastronomica Siciliana nel suo insieme.

Quindi, qualora fosse necessario smentire chiunque possa pensare che il mestiere del macellaio sia oramai in disuso… Ecco la storia di Luca Cipolla, macellaio professionista e fresco diplomato del nostro corso Macellaio Prima coltella.

Luca Cipolla, proprietario della macelleria Milena

Dal passato al futuro di una vecchia macelleria

Eccoci quindi in Sicilia, dove Luca ha già alle spalle qualche anno di lavoro svolto nella macelleria locale. Col passare degli anni ed il tempo trascorso a lavorare come dipendente, ha avuto modo di formarsi caratterialmente e professionalmente come macellaio. Poi è arrivato il momento di fare un cambiamento: rilevare la macelleria dove lavorava come dipendente. Una bella sfida!

Luca ha infatti deciso di dare una svolta alla propria carriera, rilevando la macelleria dove lavorava, per trasformarla nella sua macelleria. In questa chiacchierata ci racconta come sia stata “la passione per il suo lavoro e la voglia di rimanere in Sicilia, nel suo paese” a spingerlo in questa direzione.

Perchè, quando si parla di passioni così profondamente radicate nelle proprie origini, è difficile non seguire la strada che riporta verso casa. E in questo caso, la strada riporta dritti verso una splendida bottega di paese.

Pur rispettando il passato e le radici di questa professione, non bisogna mai dimenticare l’importanza di mantenere lo sguardo sempre rivolto in avanti. Infatti, Luca non si è adagiato su un bagaglio tecnico e professionale già acquisito e consolidato, ma ha deciso di guardare oltre, provando a tracciare per se stesso un nuovo futuro professionale.


Perchè puntare sulla formazione nel settore macelleria

Se da un lato è fondamentale rimarcare la territorialità e la storicità delle tipiche lavorazioni locali, si sente oggi sempre più l’esigenza di “avere maggiori conoscenze“. Questo, anche in un settore a volte fin troppo statico o carente di novità, come quello della macelleria. Da qui, la decisione di Luca di frequentare un corso di formazione professionale, pur avendo già alle spalle una conoscenza e competenza nel mondo della macelleria.

E la scelta gli ha dato presto ragione, dato che i risultati non sono tardati ad arrivare. La formazione fatta è stata molto utile e ci sono oggi nella sua macelleria notevoli cambiamenti basati su punti di vista davvero innovativi, se paragonati alla gestione delle macellerie locali.

Quanto appreso nel corso Macellaio Prima Coltella, applicato alla gestione della precedente macelleria, ha aiutato Luca a fare il passaggio da dipendente a titolare, ma non solo. Lo ha anche aiutato molto a creare fin da subito un ottimo riscontro con i clienti.

Ho apportato anche delle modifiche alla salumeria” migliorando e raffinando una serie di aspetti tecnici. Ho inoltre deciso di seguire un filo logico legato alla creazione di una precisa identità, “inserendo anche una piccola cantinetta di vini siciliani“.


Dalla teoria alla pratica in macelleria

Smentendo una volta di più chiunque possa anche solo pensare che un corso di formazione in ambito macelleria possa essere solo un qualcosa di teorico e poco pratico, ecco come la sua esperienza si è trasformata velocemente da teoria in pratica.

Ho già messo in atto le conoscenze acquisite durante il corso ed ho avuto un ottimo riscontro nella clientela“, racconta. Il lavoro fatto in Accademia sulla comprensione, creazione e gestione dei prodotti pronto-cuoci, ha dato davvero presto i frutti desiderati.

Descrivendo i pronto-cuoci offerti oggi dalla sua macelleria, spiega come ha “rivisitato i cannoli siciliani, trasformandoli e riproponendoli in chiave macelleria, in una versione ancor più Siciliana.” E chi può pensare che l’innovazione sia spesso guardata con sospetto dalla clientela…si sbaglia di grosso. I nuovi preparati “hanno avuto davvero un ottimo impatto nella clientela racconta Luca.

Per chi si chiede ancora oggi se la formazione è in grado di fornire reali carte da giocare contro la concorrenza, ecco la sua risposta…che si commenta da sola:

La risposta è SI. La formazione in Accademia mi ha permesso subito di ampliare il volume di affari e di acquisire rapidamente nuovi clienti“.

Macelleria Milena

Conclusioni

Concludendo, possiamo capire dalla storia di Luca come la formazione professionale sulla macelleria non è utile soltanto a chi deve iniziare il proprio percorso lavorativo in questo settore. La formazione in chiave macelleria non è un qualcosa rivolto solo a chi parte da zero, ma è rivolta “sia ai principianti, sia ai più esperti“.

E per finire con le parole di Luca, quando gli abbiamo chiesto quale sia stato il più grande successo ottenuto grazie alla formazione in AMI, ecco la sua risposta:

Il più grande successo ottenuto, al di là dell’incremento del giro di affari, sta nella “soddisfazione personale”.

Infatti, come per ogni buon appassionato che si rispetti e come ogni buon professionista, questo è ciò che conta più di ogni altra cosa.

Ci vediamo presto tra i ceppi dell’Accademia!

A presto,

Enrico Conti


Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!


WhatsApp chat