Macellerie in crisi: verità o apparenza?

Macellerie in crisi

Macellerie in crisi: verità o apparenza?

Da qualche anno capita di sentire parlare o leggere in giro di “macellerie in crisi” e di “settore in difficoltà“. Ma sarà vero che questo settore è in crisi…oppure si tratta di un’idea basata sulla generalizzazione di alcune situazioni più o meno isolate?

Oggi voglio parlarvi di come stanno davvero le cose. E sono certo che rimarrete alquanto stupiti da quello che sto per dirvi.


Einstein e la crisi del mondo della macelleria

Tanto per iniziare col botto, vorrei scomodare nientemeno che…Albert Einstein!

Albert Einstein non fu solo uno dei più importanti fisici e scienziati del Ventesimo secolo, ma si distinse anche per una forte capacità di trovare soluzioni ai problemi di ogni giorno. Nel 1955 scrisse un articolo in cui affermava che: chi attribuisce le proprie sconfitte e i propri errori alla crisi, violenta il proprio talento e mostra maggior interesse per i problemi piuttosto che per le soluzioni. La vera crisi è l’incompetenza.

In queste due frasi è in pratica racchiuso tutto il mondo che ruota attorno ai ceppi della nostra Accademia di Macelleria. Noi infatti, da anni abbiamo capito quali siano le problematiche che hanno causato dei guai ad alcune realtà del nostro settore. E abbiamo trovato la nostra soluzione per aiutare le macellerie in crisi. …Ma capiamo meglio di cosa sto parlando…


Il vero problema del mondo della macelleria

Il problema principale del mondo della macelleria in Italia, non è stata la crisi, ma la difficoltà a tramandare la competenza. Questo, dovuto all’assoluta mancanza di realtà che potessero trasmettere la conoscenza sviluppata negli anni dai vecchi maestri del mestiere.

Infatti, da sempre, l’unico modo per diventare un buon macellaio è stato fare prima il garzone e poi l’aiuto di un maestro di macelleria. Dopo anni ed anni passati a guardare, a capire ed a cercare di “rubare con gli occhi”, se eri bravo, potevi sperare di esser diventato “un mezzo macellaio”. P si vedrà col tempo…

In Italia non si è mai vista fino ad oggi una realtà in grado di mettere assieme questo bagaglio culturale legato al mondo della macelleria e renderlo comprensibile e facilmente apprendibile. Inoltre, con i tempi che cambiavano, solo in pochi hanno saputo unire le vecchie competenze tecniche alle nuove abilità che il mercato ha iniziato a richiedere.

Comunicazione, marketing…tecniche e lavorazioni innovative. I pochi che sono riusciti a metterle assieme, se le son tenute ben strette…e ne avevano tutta la ragione! Penso a fior di macellai che sono riusciti, anche nei peggiori periodi di crisi, a far crescere in maniera esponenziale la propria immagine e le proprie vendite. Grandissimi esempi per tutta la nostra categoria!

Basta pensare all’amico e maestro Dario Cecchini, che fece salire alle stelle la propria popolarità nel momento più buio della storia della macelleria fiorentina: quello in cui la bistecca con l’osso era bandita, ai tempi della “mucca pazza”. Ricordate?


Nuove competenze per superare le crisi delle macellerie

Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a farle nello stesso modo. La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi a portare progresso. È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato.” Aggiungeva Einstein.

Quindi, se capiamo davvero cosa intendeva dirci il nostro geniale amico, comprendiamo come non sia più sufficiente oggi saper far bene una salsiccia o vendere una bistecca. Bisogna saper capire le esigenze di una clientela che ha cambiato e cambierà ancora le proprie abitudini, esigenze e richieste.

Oggi ad esempio, per essere un macellaio di successo devi sapere come come aumentare le tue vendite, come creare dei pronto cuoci in grado di accontentare la clientela moderna, o come trarre il meglio dagli “scarti” di macelleria. Per non parlare delle tecniche avanzate di macelleria, come quelle relative alla frollatura o alle marinature.


La nostra soluzione

Non starò certo qui a dire che le problematiche non esistono. Ci sono molte difficoltà che colpiscono zone o settori ben specifici. Parlo di difficoltà oggettive e concrete che hanno portato diversi professionisti ad abbandonare la nave…in alcuni casi anche prima del tempo.

É per questo che mettiamo ogni giorno una gran passione nel far scoprire a sempre più persone che una professionalità vera, concreta ed INNOVATIVA, è la chiave del successo. Il nostro team ha impiegato anni per mettere assieme tutto il bagaglio tecnico e culturale necessario per rendere una Accademia di Macelleria una realtà in grado di dare risultati concreti. …e le soddisfazioni, certo non mancano!

Oggi ci troviamo infatti al problema opposto: altro che macellerie in crisi! Noi non riusciamo addirittura a soddisfare tutta la richiesta di professionisti diplomati!! Il settore della macelleria ha molte sfaccettature e posso garantire che ci sono tantissime realtà che cercano ogni giorno nuove persone da assumere.

Noi di Accademia Macelleria Italiana abbiamo addirittura una intera sezione del sito dedicata alle offerte di lavoro per i nostri diplomati!

Quindi, per concludere, sebbene capisco appieno che ci siano delle difficoltà che a volte sembrano insuperabili, posso assicurare che le soluzioni esistono eccome. E per usare le parole del nostro amico di stasera, “Cerchiamo di lavorare sodo, invece. Smettiamola, una volta per tutte, l’unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla.”.

Mi aspetto davvero di vederti qui tra i ceppi della nostra Accademia!!

A presto,

Enrico Conti


Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!


WhatsApp chat