CARNE: SFATIAMO ALCUNI MITI

carne

CARNE: SFATIAMO ALCUNI MITI

L’Italia, si sa, è un paese che segue per lo più la classica dieta mediterranea, che non esclude certo il consumo di carne ma anzi lo incoraggia, riconoscendo alle proteine un ruolo fondamentale per la crescita lo sviluppo ed il mantenimento in buona salute del nostro organismo. Nonostante questo, ci sono alcuni miti o meglio errate convinzioni, che purtroppo girano sul conto di questo nobile alimento.

Io ovviamente son di parte, è chiaro…ma credo comunque che sia importante sfatare alcune bufale sul soggetto carne, così da fare in modo che le persone possano scegliere un’alimentazione consapevole ed equilibrata, in tutta serenità.

Se anche tu, come me, graviti nel mondo della macelleria come professionista o ti piacerebbe farne parte, sono certo che sarai stufo di sentir attribuire alla carne il ruolo di causa di tutti i mali del mondo. Perciò, diciamo che è giunto il momento di mettere i puntini sulle “I” e di sfatare uno per uno questi falsi miti.


La carne fa ingrassare

Assolutamente falso! La carne non fa ingrassare, anzi… è proprio quell’alimento che serve ad attivare il cosiddetto metabolismo, favorendo addirittura l’aumento della massa magra e la perdita dei grassi.

Non a caso, la stragrande maggioranza degli sportivi e chiunque frequenta seriamente una palestra, sa bene che per far crescere i propri muscoli, deve prediligere una dieta ricca di proteine. Quindi, la carne è più che perfetta a tale scopo!


La carne è piena di ormoni ed antibiotici

In merito a questa informazione abbiamo pubblicato un po’ di tempo fa un intervista ad Andrea Bertaglio, collaboratore de “La Stampa” ed autore del noto libro “In difesa della carne”.

Come ci spiega Andrea nel suo libro, specialmente in Italia gli allevamenti intensivi non sono più come poteva essere (forse) un tempo. L’Europa e soprattutto l’Italia, hanno bandito l’utilizzo degli ormoni fin dal 1981: quasi quarant’anni fa!

Per quanto riguarda gli antibiotici, sempre Andrea ci conferma che si possono usare solo quando strettamente necessario e solo sotto prescrizione di un veterinario. Quando vengono utilizzati, si devono rispettare i “tempi di sospensione”, ossia il periodo necessario (in base alla specie in questione) affinché gli animali smaltiscano completamente il farmaco e non rimangano tracce nelle loro carni, latte, uova ecc..

Quindi, la carne che mangiamo (in special modo quella italiana) è davvero sicura e priva di tutte quelle schifezze che alle persone è stato fatto credere per anni.


servono 15 mila litri d’acqua per produrre un kg di manzo

Ma io dico… hai presente quanti sono 15 mila litri di acqua?! Tantissimi direi….eppure questa notizia gira esattamente così com’è!

Come primo punto è importante sapere che la maggior parte dell’acqua utilizzata negli allevamenti, torna nel suo ciclo e viene riutilizzata per produrre foraggi ecc..

Già questo fa capire che questo dato viene volutamente usato in maniera pretenziosa, allo scopo di creare allarmismo. Ci tengo quindi a farti sapere (trovi più info nell’intervista ad Andrea Bertaglio sul nostro blog) che mediamente (si parla di medie ovviamente) per un kg di carne di bovino, si utilizzano non quindicimila, ma 790 litri di acqua. Beh…direi che sono “un po’ meno” di quello che viene fatto credere, no?


I vegetali possono sostituire la carne

la carne è essenziale per un regime alimentare equilibrato, in quanto contiene proteine nobili che sono ben diverse da quelle (ad esempio) presenti nei legumi.

Le proteine presenti nella carne si chiamano appunto proteine nobili, perché sono di alta qualità e di facile assorbimento da parte dell’organismo umano. In più, per assumere l’apporto proteico giornaliero indicato, è sufficiente mangiare un quantitativo di carne molto inferiore rispetto a quello dei legumi, per riuscire ad assorbirne la stessa quantità ed avere quindi lo stesso apporto nutrizionale.

Oltre a ciò, la carne contiene ferro, vitamine e minerali in gran quantità, mentre la verdura contiene per lo più fibre. Ecco perché carne e verdura sono un accoppiata vincente! Per approfondire il soggetto, leggi anche “carne bianca o carne rossa, differenze e caratteristiche”.

Inoltre, per gli stessi elementi, la biodisponibilità (ovvero la capacità dell’organismo di assirbire l’elemento ingerito) è totalmente differente: quella della carne è molto, molto superiore a quella delle verdure. Facendo un esempio, è vero che anche negli spinaci c’è del ferro, ma per assumerne la quantità che ne assumeresti con una fettina, ne dovresti fare davvero indigestione!


Conclusione

Credo che il macellaio debba saper fare anche questo: informare sulle verità della carne e permettere a chiunque di scegliere un’alimentazione equilibrata.

La carne è un alimento pregiato e tali sono anche le sue caratteristiche ed i rispettivi valori nutrizionali. Sicuramente ci sono ancora un sacco di altri miti che se ci pensiamo bene possono essere sfatati, ma non voglio esagerare e per oggi direi che ho reso l’idea.

Ad ogni modo, nel nostro blog parliamo abbondantemente di questo nobile alimento. Quindi, se ti interessa capire meglio ed approfondire tutto, ma proprio tutto riguardo al mondo della carne…ti consiglio di seguirci e scoprire ogni settimana delle cose nuove a riguardo!


A Presto,

Enrico Conti

Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!

WhatsApp chat