Carne: di qualità o a buon mercato?

Carne di qualità

Carne: di qualità o a buon mercato?

ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULLA CARNE.

Nel gestire una macelleria, al di là di quelle che sono le scelte fatte all’avvio dell’attività stessa, prima o poi arriva la fatidica domanda: vendo carne di qualità o carne a buon mercato?

In un momento socio-economico difficile, vediamo moltissime attività che hanno sempre puntato sulla qualità della carne e che improvvisamente si sentono “costrette” a puntare sul prezzo, pur di continuare a vendere.

Alcune attività, nascono direttamente orientate a fornire carne di bassa qualità a prezzi concorrenziali.

E poi abbiamo la GDO, che con i suoi prezzi al ribasso tende a tagliare fuori dal mercato i piccoli esercizi, spingendoli a giocare la guerra dei prezzi.


La scelta

Ci sono quindi molti negozianti che vendono o somministrano carne a buon mercato; scelgono (o si trovano ad avere) per la propria attività un target di basso livello…e quindi lavorano per dare a quella specifica fetta di mercato ciò che è richiesto: carne “a buon mercato”.

Ma, c’è qualcosa di male nel vendere carne a buon mercato in una macelleria?

La risposta è semplice: SI.

Lasciamo perdere in questo caso tutti gli aspetti etici, salutari, morali o cose del genere. Parliamo di business!

La corsa verso il costo basso è una corsa persa in partenza.

Ascolta questa:

Per quanto basso possa essere il tuo prezzo, ci sarà sempre qualcun altro che ne farà uno più basso ancora. Non importa come, ma ci sarà.

La tipologia di cliente che vuole acquistare carne a buon mercato non è mai, in nessun caso, un cliente fedele e non è realmente fidelizzabile. Questo perché il servizio, l’impegno, la professionalità e la qualità dei prodotti, non sono percepiti come elementi importanti: l’unica cosa che conta davvero è il prezzo.

Questa è spesso la strategia della GDO, che punta quasi tutto sulla quantità (talvolta a discapito della qualità) e che grazie ad un enorme potere d’acquisto può permettersi di giocare al ribasso.


E questo cosa significa?

il cliente che cerca il costo basso comprerà la sua carne da chiunque e dovunque trovi il prezzo più basso! Nessun giudizio su questo, è una semplice analisi della realtà dei fatti: non sono clienti su cui puoi costruire una attività realmente lungimirante.

carne a buon mercato

Al contrario, la vendita di carne di qualità, offre una prospettiva di gran lunga migliore a lungo termine, mirando a costruire un rapporto di fiducia con i clienti ed avendo come obiettivo lo sviluppo di un rapporto continuativo, relazioni leali e durature ed uno scambio di prodotti e servizi più equo e se vogliamo anche più etico.

Un cliente fedele, con cui si è costruito un rapporto di fiducia fatto di consigli e di suggerimenti, vale economicamente di più di tanti clienti che acquistano da te perché trovano qualcosa che costa poco o che hai messo a sconto. Da loro non avrai passaparola, non avrai pubblicità e non sai se li rivedrai.

Quindi, come fare per assicurarsi di scegliere carne di qualità e far capire quindi al cliente che il proprio prezzo è totalmente allineato al prodotto?

Vediamo alcuni punti assieme.


Come stabilire la qualità della carne

Ci sono alcuni aspetti importanti da prendere in considerazione per valutare se la carne che stiamo scegliendo è realmente di qualità. E’ importante anche che tu sappia dare ai tuoi clienti queste risposte, così da trasmettere fiducia ed iniziare quindi il lavoro di fidelizzazione cliente.

Per determinare se la carne è di qualità devi conoscere:

  • Da dove proviene
  • Qual è la razza dell’animale
  • Il sesso dell’animale
  • Perché tale razza è migliore o più adatta alle tue esigenze delle altre razze
  • Cosa ha mangiato l’animale
  • In che tipologia di allevamento è stato allevato l’animale
  • Come è stata macellata la carne
  • Che frollatura (se necessaria) è stata fatta

Queste sono cose di cui, ogni macellaio che si rispetti, al momento della scelta del fornitore e quindi delle carni, è a conoscenza. Quello che però non tutti i macellai sanno, è come farne una strategia di marketing per il proprio negozio.

Devi assolutamente promuovere a gran voce la qualità della tua carne con tutte queste informazioni ben visibili e disponibili.

Ecco quindi che la risposta alla domanda iniziale è: CARNE DI QUALITÀ.

Solo con quella puoi permetterti un marketing di successo. Con la carne a buon mercato, non puoi fare marketing, in quanto quello del prezzo più basso è una strategia già utilizzata dalla GDO e quindi….come pensi di spiccare?


Strategia

La vera strategia vincente consiste nel tenere alti i prezzi della carne di qualità.

Per poter aumentare e fidelizzare sempre più i clienti, occorre che tu sia ben preparato sull’arte della macelleria. Sta a te spiegare al cliente come cuocere un dato pezzo di carne in modo da venderglielo, sta a te saper spiegare cosa accade al tuo prodotto, la lavorazione, la macellazione, i vantaggi e gli utilizzi appropriati dei tagli della carne.

E sta ancora a te saper evitare gli sprechi quando gestisci il tuo banco di macelleria, così da poterti permettere di offrire ai tuoi clienti la migliore qualità di carne,  sicuro di non andarci a rimessa…ed avere la giusta resa.

Tu sei il professionista della carne, questo è il concetto che devi far passare ai tuoi clienti…e non che nel tuo negozio si compra a “buon prezzo”. Quella è la strada che non permette quasi mai di crescere.

Il mestiere del macellaio è un mestiere antico che sarà sempre più esclusivo, come lo deve essere la qualità della carne che vende.

Perciò scegli sempre carne di qualità, tieniti aggiornato e fai di tutto per essere percepito come unico ed esclusivo. Impara a vendere correttamente la tua professionalità, migliora la tua competenza generale e scopri tutto ciò che devi sapere per non scendere sul piano della guerra dei prezzi.

Scopri come far fare un salto di qualità alla tua professionalità e ai tuoi risultati.



Enrico Conti


Se questo articolo ti è piaciuto…

CONDIVIDILO

cliccando sui bottoni social qua sotto!

WhatsApp chat