Perché il tuo banco è identico a Gazzo di Bigarello e a Chiavano di sotto?

Perché il tuo banco è identico a Gazzo di Bigarello e a Chiavano di sotto?

Se ti sei chiesto anche tu perché mai i tuoi clienti non si stupiscono più con la crema al profumo di mosto selvatico o…all’Aquafresh… beh sei arrivato anche tu al punto dei tuoi amici e colleghi!!!Benvenuto nel reame delle Major degli additivi!!!

Circa 25 anni fà ricorderai  oppure lo potrai chiedere ‘Azzio che sono arrivati nella bottega di ‘Azzio, gli amici del “così risparmia tempo…” e del “così gli dà la novità…” e Zzio tuo, pensando di essere il fenomeno della strada accanto si fece scorta di tante bustone….

Mi spiego meglio, se non ci sei già arrivato da solo:dal 1990 in poi sono arrivate le buste degli additivi, a cominciare dagli aromi ai funghi, alla polvere di spinaci, per poi passare alla busta del “sai con queste le hamburger usciranno sofficee!!”, e da lì in poi la porta della macelleria di ‘Zzio si è aperta lasciando entrare gli uomini con la busta in mano.Quella busta è stata la  (finta) soluzione a tutti i tuoi problemi!!Sì perchè oh con 3 buste ci fai “l’hamburché farcito” e “per fare il polpettone ti bastano 4 buste!!!” E per favore  non venirmi a dire che tanto tu con due buste fai tutto!!!!

 

macellaio-gastronomico

Negli anni passati quando andavo in Trentino alla macelleria Seghin che faceva i wurstel artigianali potevo sentire il profumo dei wurstel da fuori la macelleria , mentre se attraversavo o la strada e entravo alla macelleria Contrin (spero che i nomi non esistano davvero…in ogni caso il mio ammiccamento allusivo è solo per far capire come stanno le cose per il vostro bene)  sentivo anche lì il profumo, ma più deciso, più speziato, o più dolce.E se anche tu avessi assaggiato quei wurstel avresti sentito che erano realmente differenti!Ogni macellaio arricchiva di propri aromi veri freschi o essiccati non solo i wurstel ma anche hamburger involtini ripieni etc. Etc…Ed era una libidine sperimentare quell’incredibile varieta’ di gusti.

Oggigiorno i wurstel che fà il macellaio di Brindisi sono gli stessi di quelli di Mondovì…è una vera tragedia!!!Sì in Italia il selvaggio diffondersi della busta dei premiscelati ha omogeinizzato i sapori come il Philadelphia di Kaori nel frigo di tua nonna (non manca mai)!

 

E se poi sei anche tu  tra gli inventori della “mezza busta di soxxxxxyz e mezza di xyzxxxx (vediamo se l’azzecchi…) allora benvenuto!!Sì il tuo banco di Femminamorta (esiste davvero ed è in provincia di Pistoia!!!) è (quasi) il sosia di quello del tuo collega che ha la macelleria a Orino in provincia di Varese!!!

Cosa è successo?E’ successo che anche tu sei diventato dipendente dell’olio di colza o di palma o di pappacelli!!

Stai tranquillo, non sei  l’unico.Sappi che era tutto previsto fin dall’inizio, mi spiace dovertelo dire…il loro obiettivo erano i grandi colossi della GDO , tu sei servito loro solo per farsi conoscere…dopodiché le grandi Major del Prontocuoci hanno ottenuto ciò hanno sempre desiderato ovviamente, l’incremento di fatturato…

Guarda non ti sto dicendo che devi lasciare il tuo amico Pino che da tanti hanni ti porta le buste!Sei liberissimo di continuare a usare i loro prodotti e risparmiare tempo, ma non venirmi a dire che poi te li mangi anche tu quei prodotti!!So benissimo che quando vai alla “dimostrazione dei prodotti” al terzo assaggio il tuo esofago vorrebbe essere l’abomaso del manzo che hai appena venduto perché sta per capitolare davanti all’ennesima bomba chimica (l’abomaso fra parentesi è il  lampredotto a Firenze).

Se poi ti interessa posso dirti che Accademia Macelleria Italiana ti spiega la differenza tra le 5 famiglie principali dei pronto cuoci , che sono come come le radici di un albero.Perchè?Ma perchè non ti diamo ricette ma tecniche!!!Da ogni tecnica di base si diramano a radice infinite possibilità di sviluppare le tue ricette, le tue basi, solo con ingredienti freschi e naturali, così se abiti a Imperia e hai il basilico profumato potrai smetterla di comprarti la crema col basilico e se abiti o hai la macelleria a Barletta butterai la crema di zucchine giu’ dalla carrucola della macelleria e ti farai da solo le tue basi una buona volta!!!

Scusa se non uso l’italiano forbito dei tuoi amici col borsello che ti salutano amabilmente ogni volta che saldi loro la fattura mensile, ma loro sarebbero altrettanto  felici di vedere le tue vendite  aumentare così tanto da doverti consegnare 3 volte tanto la carta speciale o gli stampini sagomati!!!

Questo è il loro ruolo prezioso e indispensabile, fornirti tutto ciò che correda professionalmente il tuo banco a livello di attrezzature e packaging dedicato!E con il tuo miglioramento di fatturato, loro parimenti sarebbero ad incassare proficue provvigioni!

 

Se sei interessato a  essere un macellaio indipendente e liberamente tagliente fatti sentire!

A disposizione

Enrico Conti

Direttore Didattico Accademia Macelleria Italiana